Carraro, la gamma Agricube si allarga

Due nuove versioni per il frutteto e per il vigneto

Con il Frutteto Largo e il Vigneto Largo Basso, il marchio Carraro estende la propria gamma, che ora conta sei versioni: Vigneto, Vigneto Largo, Frutteto, Frutteto Largo, Frutteto Basso e Vigneto Largo Basso.

Con questi nuovi modelli, Carraro conferma ulteriormente la propria vocazione nel campo dei trattori speciali da frutteto e vigneto, con particolare attenzione all’agricoltura mediterranea: non a caso le due novità sono state presentate all’ultima edizione di Agrilevante a Bari.

Partiamo dal Frutteto Largo, un trattore da frutteto adatto anche per il campo aperto. Disponibile sia nella versione roll bar anteriore abbattibile sia in quella con cabina condizionata, il Frutteto Largo è equipaggiato con motore Fpt Nef, 4 cilindri turbo intercooler, da 100 cv. Due opzioni per la trasmissione: 24+24 con inversore e Hi-lo sincro o 24+12 con inversore e Hi-lo elettroidraulici.

Ed ecco infine le ulteriori caratteristiche: assale anteriore heavy duty di 1.460 mm con 55° di angolo di sterzata; fuori tutto massimo di 2.426 mm; cabina compatta da 1.200 mm, adatta all’utilizzo nei filari; attacco 3 punti rinforzato; baricentro basso, per meglio adattarsi all’utilizzo in terreni inclinati; capacità di sollevamento posteriore di 2.600 kg (3mila kg optional).

Il baricentro basso e il profilo ribassato lo rendono adatto all’utilizzo in terreni collinari e montani, garantendo maggiore stabilità rispetto ai tradizionali specialistici.

Per quanto riguarda il vigneto, Carraro si concentra sempre di più nel profilo ribassato, presentando la nuova versione Vigneto Largo Basso. Due i modelli disponibili, da 75 e 88 cavalli (VLB 80 e VLB 90), entrambi motorizzati Fpt ed emissionati Euro IIIa. Mantenendo le dimensioni compatte del trattore FB, la versione VLB si caratterizza per un assale anteriore di 1.155 mm, ottenendo in questo modo un fuori tutto minimo di 1350mm (sia con le ruote da 20” che con le ruote da 24”). Alla classica trasmissione 24+24, con inversore meccanico e Hi-lo meccanico, si affianca la versione 24+12 con inversore elettroidraulico e Hi-lo elettroidraulico, sempre accompagnata dalla presa di forza sincro con attuazione elettroidraulica e un avvio senza strappi.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome