Valtra e la lunga marcia sul mercato italiano

Il marchio finlandese di casa Agco prosegue nel percorso di crescita, lenta ma costante. E fa esordire la quarta generazione della serie N

Nella nuova casa di Breganze – da settembre tutti marchi Agco si sono trasferiti nel plesso vicentino – Valtra scopre le carte della nuova serie N, un trattore importante perché va ad agire su una fascia di potenza strategica, quella compresa fra i 100 e i 175 Cv.

«Un segmento – evidenzia Mikko Lehikoinen, responsabile Europa, Africa e Medio Oriente (Eame) del marchio finlandese – che vale in quest’area il 30% del mercato, percentuale che rimarrà analoga, secondo le nostre previsioni, fino al 2020, quando su un totale Eame di circa 268mila trattori, oltre 80mila saranno di potenza fra 100 e 175 Cv».

Per Valtra la serie N rappresenta un punto fermo del percorso di crescita se si pensa che rappresenta già ora il 28% delle proprie vendite di trattori, seconda solo alla serie T, la gamma che copre il segmento 155-235 Cv.

Crescita lenta ma costante quella di Valtra. Un concetto sottolineato sia da Johann Planatscher (general manager di Agco italiana) sia dal responsabile Valtra per l’Italia, Matteo Tarabini.

La nuova cabina ha una superficie vetrata di 6,5 mq.
La nuova cabina ha una superficie vetrata di 6,5 mq.

I quali, praticamente all’unisono, rimarcano che in un mercato nazionale da 14mila unità fra gennaio e settembre 2015, Valtra cresce di quasi un punto percentuale in volume. «Ma ciò che più ci conforta – prosegue Planatscher – è l’aumento di quota di mercato (+0,5%) nei trattori sopra ai 150 Cv, dove per la prima volta nella sua storia in Italia Valtra ha raggiunto il 2,5%». «Crediamo che il futuro di Valtra – aggiunge Planatscher – non sia nei piccolissimi clienti, ma negli imprenditori agricoli professioniali e nei contoterzisti, per i quali abbiamo macchine ad hoc».

Torniamo al trattore. Spie­gato nei dettagli dall’‘uomo-prodotto’ di Valtra per l’Italia, Franco Scorsi.

Il quattro cilindri serie N ha molte caratteristiche mutuate della sorella maggiore, la serie T a sei cilindri, compattezza in primis.

La nuova cabina della quarta generazione, ad esempio, in grado di offrire visibilità in tutte le direzioni (con un massimo di 6,5 metri quadrati di superficie vetrata) e di garantire silenziosità inferiore ai 70 db. La cabina può essere personalizzata, per esempio con un impianto stereo high-end con sub woofer integrato, un tergicristallo anteriore con copertura di 270 gradi, cristalli posteriori ed anteriori riscaldati e un sistema di guida in retromarcia TwinTrac.

La Serie N è disponibile con una o due porte. Una nuova opzione è la cabina forestale SkyView, che offre maggiore visibilità posteriore e verso l’alto grazie a una finestra in policarbonato grande con tergicristallo.

Altre specifiche della versione forestale includono parafanghi stretti e un serbatoio carburante in acciaio da 160 litri. La dimensione standard del serbatoio è di 250 litri, la dimensione opzionale è 300 litri, e la capacità del serbatoio di urea è di 45 litri.

Powershift come Cvt

Con la quarta generazione della Serie N inizia la rivoluzione della trasmissione Powershift. Secondo gli uomini Valtra è possibile operare per la prima volta con il Powershift come se fosse una trasmissione a variazione continua. I trattori Powershift hanno anche una funzione hill-hold, un sistema idraulico brevettato e di trazione ASR (Automatic Slip Regulator) per garantire facilità d’uso, produttività ed efficienza per attività impegnative.

ASR rappresenta una nuova innovazione nel settore dei trattori. Come nelle autovetture, il sistema di controllo della trazione limita la potenza del motore se i sensori e la velocità delle ruote superano un certo livello. L’idea alla base del sistema ASR è di aiutare il conducente a mantenere il miglior rapporto tra carburante e trazione per evitare danni al terreno.

Pletora di trasmissioni

Le opzioni di trasmissione sulla nuova Series N sono 4: HiTech, Active, Versu e Direct. Le prime tre hanno trasmissioni powershift a cinque rapporti, mentre la trasmissione Direct è continua. Le trasmissioni Active, Versu e Direct presentano inoltre impianti idraulici con sensore di carico e i clienti hanno la possibilità di selezionare portate di 115, 160 o 200 litri al minuto. La trasmissione HiTech viene fornita con una pompa a ingranaggi che produce 73 o 90 litri al minuto. Gli impianti sui modelli HiTech e Active vengono controllati meccanicamente, mentre quelli sui modelli Versu e Direct vengono controllati elettronicamente. Sono disponibili fino a sette blocchi idraulici, e inoltre, quattro possono trovarsi sulla parte anteriore. N104, N114 e N124 sono disponibili come modelli HiTech, mentre N134, N154 e N174 sono disponibili come modelli Active, Versu e Direct. N104, N114 e N124 possono essere richiesti con frizione turbina HiTrol.

La PTO ha tre velocità ed è disponibile la PTO proporzionale all’avanzamento come velocità preferita per i contoterzisti che operano principalmente nei terreni boschivi o su strada.

Motore Agco Power Tier4

Il motore è un Agco Power - Tier 4 Final che produce, nel modello top di gamma (vedi tabella) fino a 185 cavalli e 730 Nm di coppia.

AGCO Power implementa una strategia solo SCR dal 2009, sviluppando costantemente soluzioni SCR. Il risultato, evidenziano gli uomini Valtra, è il motore più reattivo e a minore consumo di carburante che esista sul mercato. I modelli N104, N114 e N124 sono azionati da motori AGCO Power a quattro cilindri 4,4 litri, mentre i modelli N134, N154 e N174 hanno motori da 4,9 litri.

La personalizzazione in casa Valtra rimane forte: anche la serie N è proposta in sette opzioni di colore.
La personalizzazione in casa Valtra rimane forte: anche la serie N è proposta in sette opzioni di colore.

La tecnologia di Valtra Sigma Power offre 10 cavalli in più di potenza quando la PTO si trova sotto carico. Nel modello N174 Simga+ l’impianto fornisce 20 cavalli in più di potenza. Tutti i modelli possiedono inoltre la funzionalità transport boost, che offre una potenza aggiuntiva quando si viaggia per strada.

N114 e N154 rappresentano i modelli tradizionali EcoPower di Valtra in cui l’operatore può selezionare tra le modalità eco e normale. Nella modalità eco la velocità del motore viene ridotta dal 10 al 20% e la coppia massima viene raggiunta a giri/min inferiori. La modalità Eco riduce il consumo di carburante fino al 10% rispetto alla modalità di guida normale.

La Serie N di quarta generazione ha un raggio di sterzata di appena 4,5 metri e un passo di 1.665 millimetri. L’altezza libera dal suolo è di 55 centimetri, il che rende la Serie N adatta ai boschi, neve, aratura, raccolta e alle operazioni nei campi.

L’intervallo di manutenzione è di 600 ore, il che consente di risparmiare e di eseguire attività ininterrotte durante l’alta stagione. La manutenzione prevista può anche essere eseguita con maggiore rapidità rispetto a prima. Per le manutenzioni giornaliere, l’operatore deve eseguire solamente cinque controlli, operazione che può essere effettuata con estrema facilità.

Personalizzazione

La Serie N è personalizzabile a seconda delle preferenze del cliente, presso lo stabilimento di Valtra a Suolahti, Finlandia. Sono disponibili molteplici funzionalità e opzioni che danno vita a diverse possibili combinazioni. Ad esempio, la lista delle specifiche comprende 7 opzioni colori, un sollevatore sterzante un riscaldatore secondario. Ovviamente, la Serie N può anche essere richiesta con un sistema telemetrico remoto e con il sistema di sterzata assistita AutoGuide 3000.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome