Meccanizzazione

Massey Ferguson, esordio per la serie MF6600

Intanto la capogruppo Agco si avvicina alla soglia
dei 10 miliardi di dollari di fatturato

Martin Richenhagen, presidente di Agco Corporation, vede ormai a un passo uno degli obiettivi chiave della sua gestione, i 10 miliardi di dollari di fatturato.
Il 2012 si è infatti chiuso per il gruppo americano con un giro d'affari di 9,962 miliardi, in aumento del 13,6% rispetto al 2011. E la soglia agognata dovrebbe essere varcata in questo 2013, previsto in ulteriore crescita.
Forte di questo scenario, al Sima parigino Agco ha concentrato i propri sforzi sul marchio global del gruppo, Massey Ferguson.
E lo ha fatto con il lancio di un trattore considerato strategico dal terzo player mondiale della meccanizzazione agricola: l'MF 6600, che lo stesso Campbell Scott, responsabile dello sviluppo del marchio, definisce come «il quattro cilindri più potente del mercato, con coppia e operatività tipiche di un 6 cilindri, e agilità e rapporto peso/potenza di un 4 cilindri».
La serie, motorizzata con un Agco Power common rail da 4,9 litri, ha 5 modelli di potenza compresa fra 120 e 160 Cv ed è dotata di un nuovo impianto idraulico a flusso combinato con portata fino a 100 l/minuto a 200 bar.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome