Zetor, il ritorno dei Crystal

Presentati la scorsa estate, hanno fatto il loro debutto ufficiale ad Agritechnica. Due nuovi modelli da 144 e 163 cv

Dopo l’esordio alla fine degli anni 60 con i modelli a quattro cilindri e il successivo passaggio ai sei cilindri nel 1975, la sorte dei trattori Crystal di Zetor ha subito alterne vicende fino alla sostanziale scomparsa di inizio anni Duemila.

Il 2015 и stato l’anno della riscoperta di questo modello, che ha esordito nelle campagne della Slovacchia l’estate scorsa per fare il suo debutto ufficiale ad Agritechnica lo scorso novembre.

Prodotto nello stabilimento di Brno, il nuovo Crystal si presenta in due versioni, rispettivamente da 144 e 163 cv di potenza nominale, che diventano 150 e 171 come potenza massima. A erogarli и un motore Deutz TCD da sei cilindri, emissionato Stage IIIb, da 6,1 litri di cilindrata, con iniezione common rail e sistema Scr per il trattamento dei gas di scarico.

Da segnalare in particolare i bassi consumi, la rumorosità contenuta e l’elevata coppia a basse velocità, che consentono di lavorare con facilità anche con attrezzature pesanti. La capacità del serbatoio carburante и di tutto rispetto (300 litri), completata da quello per l’AdBlue, di 30 litri.

Passando alla trasmissione, troviamo un Powershift a 3 stadi, con 30 marce avanti e 30 in retromarcia, provvisto di inversore idraulico (PowerShuttle) e di comando elettroidraulico della frizione (PowerClutch). L’assale anteriore sospeso и disponibile come optional, mentre di serie troviamo la Pto a 4 velocità, un impianto idraulico da 85 l/min, tre distributori e il controllo elettroidraulico (HitchTronic in gergo Zetor) del sollevatore (da 8.500 kg).

Infine, in cabina, di nuova concezione e sospesa, troviamo un livello di rumorosità contenuto in 73 decibel grazie a una buona insonorizzazione, un tettuccio apribile e un efficiente sistema di condizionamento dell’aria.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome