Sdf, nuova applicazione per connettere le macchine in vigna

Connected Vineyard offre un elevato livello di integrazione tra il campo e il gestore della vigna, offrendogli un singolo ambiente che consente di amministrare l’intero processo da remoto.
Da Same e Grégoire un unico strumento che collega droni, stazioni meteo e attrezzi Isobus

Ad Eima international Same e Grè­goire hanno presentato “Connected Vineyard”, progetto nato dalla collaborazione tra Sdf, Pessl Instruments e Topcon.

Si tratta di un sistema progettato per migliorare, integrare, automatizzare e rendere più semplice il processo di gestione della vigna, dalla raccolta di immagini per la mappatura del campo fino alla lavorazione stessa, offrendo all’agricoltore un unico strumento di gestione che integra e connette tra loro tecnologie oggi consolidate, quali droni, strumenti software, stazioni meteo, sensori, macchine Isobus, moduli telematici. Connected Vineyard accoglie tutte queste diverse tecnologie, le connette e le integra tra loro fornendo di fatto all’agricoltore, sostiene Sdf, un unico strumento software con il quale interagire in tutte le fasi del processo di gestione della vigna. In particolare, Connected Vineyard è un sistema basato su piattaforma cloud alla quale tutti i dispositivi intelligenti distribuiti nella vigna sono connessi: il drone, le stazioni meteo, i sensori distribuiti e le macchine da lavoro, trattore e attrezzo. Lo scambio dati con la piattaforma è continuo e bidirezionale. Nello specifico, le diverse fasi del processo in vigna supportate da Connected Vineyard sono:

Flight manager: per pianificare il volo del drone sul campo;

Map manager: dall’elaborazione delle immagini acquisite la piattaforma restituisce la mappa di vigore del campo e quindi quella di prescrizione;

Fleet manager: una volta disponibile la mappa di prescrizione, l’agricoltore, sulla base del carico delle singole macchine e della relativa pianificazione, seleziona la macchina più idonea per procedere con la lavorazione del campo;

Weather forecast: la pianificazione delle attività e ogni singola decisione presa dall’agricoltore sono costantemente supportate da un sistema di previsioni meteo;

Archive: tutti i dati, report, mappe ed immagini, sono salvati e resi disponibili per consultazione o per essere riutilizzati in qualsiasi momento.

Deutz-Fahr Agrotrac 115.6 Turbo

fotoBoxPresentato in anteprima all’Eima 2016, l’Agrotrac 115.6 Turbo di Deutz-Fahr si caratterizza per la tecnologia rigorosa, le prestazioni d’eccezione e un comfort in puro stile Deutz-Fahr.

Le elevate performance del motore Sdf a 6 cilindri Turbo Euro II, intercooler e a regolazione elettronica, sono adatte ai professionisti che operano nelle grandi aziende e per le grandi aziende.

Sono trattori potenti, affidabili, con una struttura ben dimensionata e una distribuzione ottimale dei pesi. 

L’Agrotrac 115.6 permette di lavorare con tranquillità nelle lunghe giornate in campo sia nei lavori pesanti di aratura, sia nelle lavorazioni di preparazione e semina, sia in trasporto.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome