Debutta il nuovo semovente MechFiber 345 Sp

Una macchina innovativa frutto dell'alleanza tra Storti e Keenan

Al Sima 2017 Keenan ha presentato il primo semovente nato dall’unione della trattrice del pointer/terrier evo di Storti con il miscelatore MechFiber di Keenan. Si mettono così insieme due prodotti di eccellenza per produrre un semovente di livello mondiale.

Il semovente MechFiber 345 Sp sarà equipaggiato con il braccio fresa esclusivo di Storti dotato del sistema Fps che consente di caricare i diversi prodotti nei due sensi di rotazione. Questa caratteristica che appartiene unicamente alla fresa Storti fa si che il carico dei fieni, anche i più tenaci fasciati, sia facilitato perché il prodotto viene sollevato e non spinto verso il basso, mentre negli insilati la particolare forma del canalone di carico e della coclea convogliatrice permette di caricarli senza alterarne la struttura. Inoltre, l’adozione di una pompa a cilindrata variabile fornisce molta più coppia alla fresa.

Vista laterale del nuovo semovente MechFiber 345 Sp
Vista laterale del nuovo semovente MechFiber 345 Sp

La macchina è dotata di una cabina con una nuova concezione ergonomica degli spazi interni, con significativi miglioramenti dell’isolamento acustico e climatico con l’esterno per rendere confortevole anche l’uso continuativo del veicolo. La visibilità viene notevolmente migliorata con un ampio vetro frontale e l’adozione di una colonnetta di guida che libera spazio e aumenta la visibilità nella parte bassa della cabina . Il confort di bordo viene garantito dalla presenza di sospensioni idropneumatiche indipendenti standard che assorbono tutte le sollecitazioni del movimento del braccio fresa, che altrimenti andrebbero a scaricarsi direttamente sul telaio e sulla cabina. La trasmissione alla coclea è sempre meccanica, come da tradizione Storti, con una nuova frizione a secco. L’efficienza della meccanica è evidente in quanto il moto rotatorio del motore diesel viene trasmesso tramite una cascata di ingranaggi appositamente progettata da Storti al miscelatore e questo passaggio diretto senza trasformazioni è in assoluto il più efficiente e vantaggioso perché non disperde energia tramite pompe e motori idraulici i quali, nel tempo, diventano sempre meno efficienti.

Grazie alla trasmissione meccanica il semovente MechFiber 345 Sp può vantare consumi di combustibile molto bassi, dai primi test svolti tra i 9,5 e i 10,5 litri ora per un 16 m³. Oltre a questi consumi contenuti è da notare anche la ridotta quantità di olio idraulico utilizzato: un totale 85 litri con un intervallo di 2000 ore per il cambio. Con queste caratteristiche MechFiber 345 Sp abbassa notevolmente i costi di esercizio rispetto a qualsiasi concorrente a trasmissione idraulica e l’investimento si ripaga in tempi molto brevi. La macchina è ora disponibile nella versione da 16 m³ a 25 km/h, ma sono già previste prossime estensioni della gamma sia in termini di cubatura che di velocità di traslazione. Storti è estremamente soddisfatta della collaborazione con Alltech-Keenan e i risultati finora raggiunti con la collaborazione nell’ambito dei trainati verticali, già estesa ai mercati dell’Irlanda, Regno Unito, paesi scandinavi, Australia e Nuova Zelanda, insieme al lancio di questo nuovo prodotto semovente, aprono grandi prospettive di sviluppo per entrambe le società.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome