Bcs, Volcan L80 l’isodiametrico di alta gamma

Compattezza, versatilità, comfort operativo e motore Stage IV le caratteristiche principali dell’ultimo nato dal centro di Luzzara (Re)

Presentati lo scorso febbraio a Fieragricola e progettati sulla base degli stessi principi d’avanguardia della gamma K105, i trattori Bcs Volcan L80, disponibili in cinque versioni (AR, RS, Dualsteer, SDT RS e SDT Dualsteer) per rispondere alle diverse esigenze d’impiego, presentano una serie di innovazioni nell’utilizzo dei materiali e nelle soluzioni tecnologiche e costruttive, frutto della costante attività di ricerca e sviluppo del centro Bcs di Luzzara (Re).

Il Kohler KDI 2504 TCR da 2,5 litri sviluppa 75 cv di potenza.

Partendo dal propulsore, i Volcan L80 montano un motore turbo intercooler Kohler KDI 2504 TCR da 2,5 litri che sviluppa 75 cv di potenza, dotato di sistema Egr affiancato da un catalizzatore Doc. Fiore all’occhiello della produzione Kohler, questo motore si presenta compatto grazie all’assenza di filtro antiparticolato Dpf, pur rispettando lo Stage IV. La gestione elettronica dei giri motore, grazie a una centralina sviluppata interamente dal gruppo Bcs, garantisce l’ottimale funzionamento del propulsore e permette di impostare e mantenere costante il numero dei giri, assicurando costanza nella velocità di avanzamento, nei giri della Pto e nel flusso idraulico.

Un altro punto di forza è la trasmissione, allestita con l’esclusivo telaio OS-Frame, cambio sincronizzato, composto da 4 gamme e 4 velocità per un totale di 16 rapporti sia in avanzamento sia in retromarcia, e inversore sincronizzato meccanico o, in opzione, elettroidraulico. La frizione è a dischi multipli in bagno d’olio con comando idraulico proporzionale a gestione elettronica che, modulando in modo ottimale innesti e disinnesti, la rende più morbida e performante delle tradizionali frizioni meccaniche a secco, in fase di avviamento e di guida. La trasmissione può essere equipaggiata con l’esclusivo inversore elettroidraulico a gestione elettronica EasyDrive, pratico e confortevole in tutti quei lavori dove sono previste numerose variazioni di direzione.

Passo corto e dimensioni compatte

La trasmissione può essere equipaggiata con l’esclusivo inversore elettroidraulico a gestione elettronica EasyDrive.

Grazie al passo corto e alle dimensioni compatte, i Volcan L80 hanno una notevole agilità di manovra, indispensabile in spazi ristretti, come nelle lavorazioni in filari, in serre, nella manutenzione del verde e nelle municipalità. Il volante, assistito da idroguida con impianto idraulico dedicato, assicura manovre precise e raggi di volta ridotti sia nei modelli a ruote sterzanti sia in quelli con articolazione centrale, ma soprattutto nelle versioni Dualsteer. L’impianto idraulico è a doppio circuito con pompe indipendenti e scambiatore di calore per il raffreddamento dell’olio. La pompa in dotazione all’idroguida e ai comandi elettroidraulici ha una portata di 33 l/min, mentre quella dedicata ai sollevatori e ai distributori ha una portata di 30 l/min. Il robusto sollevatore posteriore ha una elevata capacità, pari a 2.300 kg, che sale a 2.700 kg nelle versioni a ruote differenziate Sdt.

Esclusivo per la gamma Volcan L80 è il freno di stazionamento indipendente Brake-off, che si inserisce automaticamente allo spegnimento del motore. A macchina in moto, invece, si inserisce con un pratico pulsante a comando elettroidraulico posto sul cruscotto. La multifunzionalità dei Volcan L80 è esaltata dalla reversibilità del posto di guida (non disponibile per le versioni a ruote differenziate Sdt), come pure dalla disponibilità di due cabine: Comfort, progettata con profili affusolati al fine di proteggere l’ambiente ricco di vegetazione nel quale opera, e Compact Airtech, pressurizzata e omologata in Categoria 4, per le versioni Sdt.

Motocoltivatore 770 HY PowerSafe

Il motocoltivatore 770 HY PowerSafe è disponibile con tre diverse motorizzazioni: benzina Honda GX390 (nella foto, 11,7 cv di potenza), benzina Briggs&Stratton XR2100 (11,4 cv) e diesel Yanmar LN100 (10 cv).

La vetrina di Fieragricola è stata anche l’occasione per presentare il primo motocoltivatore Bcs dotato di trasmissione idrostatica a variazione continua, ovverosia il 770 HY PowerSafe. Questo motocoltivatore si inserisce in un progetto più ampio che il Gruppo ha avviato fin dal 2004, con l’introduzione dei primi cambi idromeccanici con comando idraulico EasyDrive, e proseguito nel 2014 con il lancio della motofalciatrice a trazione idrostatica 660 HY WS PowerSafe. All’operatore è sufficiente agire sulla leva ergonomica posta sul manubrio per variare la velocità e la direzione del motocoltivatore in modo continuo e progressivo, senza dover cambiare marcia: si dispone così di un numero infinito di rapporti per ogni esigenza lavorativa. Il comando a leva assicura un elevato comfort operativo soprattutto nei lavori che comportano frequenti inversioni di marcia (manutenzione del verde, rimozione della neve e altri utilizzi tipici delle municipalità).

Brevettata dal Gruppo Bcs e garantita cinque anni, l’esclusiva frizione PowerSafe dotata di dischi multipli in acciaio a bagno d’olio e racchiusa in un carter ermetico flangiato direttamente al motore, garantisce una serie di concreti vantaggi per l’operatore. Per quanto riguarda la sicurezza, in caso di abbandono del manubrio, la macchina e l’attrezzo si arrestano immediatamente, mentre il motore rimane in moto. Un sistema desmodromico a doppia azione impedisce la ripresa accidentale del lavoro. Inoltre, la frizione idraulica non necessita di alcuna manutenzione e ha una durata praticamente illimitata, anche se sollecitata con attrezzature a movimento alternativo o con elevata inerzia.

 

Volano le vendite dei K105 in Olanda

La grande vocazione agricola dei Paesi Bassi va oltre la produzione di bulbi e fiori, di cui sono i primi esportatori al mondo. L’Olanda, infatti, è ai vertici mondiali in agricoltura e per l’esportazione di numerosi prodotti alimentari, primi fra tutti pomodori, peperoni e cetrioli. Un primato che è stato colto come un’opportunità dal gruppo Bcs, che nel tempo si è ritagliato un ruolo di primo piano, grazie anche al partner che lo rappresenta: ZHE Trading bv, società specializzata nella vendita di macchine dedicate all’agricoltura e alla manutenzione del verde, con sede a Heijningen, nella provincia del Brabante settentrionale.

Peter Kuijlen.

In tempi recenti è stato il caso dei Volcan K105, con ben otto trattori di questa serie acquistati nell’ultimo semestre, tutti equipaggiati con l’esclusivo inversore elettroidraulico EasyDrive. «In pochi mesi abbiamo venduto tutti e otto i modelli a clienti finali (sette Volcan K105 AR e un Volcan K105 Dualsteer) – afferma Peter Kuijlen, di ZHE Trading bv – ed è stato un vero successo. A fare la differenza è soprattutto l’inversore EasyDrive: la sua reattività ai comandi dell’operatore è impressionante, così come la sua fluidità e la facilità d’uso».

A testimoniare l’apprezzamento da parte del mercato per la nuova serie di trattori del gruppo Bcs sono direttamente i clienti. È il caso del titolare dell’azienda Blomhoveniers di giardinieri architetti del verde e paesaggisti di Oudenbosch, specializzati nella manutenzione del verde. «Ad averci convinto nella scelta di un Volcan K105 Dualsteer è stata innanzitutto la sua innovativa tecnologia, oltre all’ottimo livello di consulenza e servizio di Bcs in Olanda». Particolarmente soddisfatto delle performance dei trattori Bcs è anche il titolare di Volentis, azienda specializzata nella coltivazione di piante da frutto: «La nostra attività richiede un mezzo che possa supportarci in molteplici funzioni: dall’irroramento alla semina, dal lavoro di scortecciamento al trasporto. Sono rimasto colpito dalle elevate performance del motore, dalla sua manovrabilità e dalla flessibilità d’impiego».

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome