Niente Eima 2021 per John Deere e Agco

Coronavirus e dintorni. A seguito della pandemia di Covid-19, i due colossi americani hanno deciso di non partecipare alla kermesse bolognese. E il Cervo salta anche il Sima di Parigi

A poco più di un mese l’una dall’altra, John Deere e Agco hanno comunicato la loro decisione di non partecipare all’Eima International di Bologna in programma dal 3 al 7 febbraio 2021.

Nel suo comunicato stampa John Deere parla di decisione presa «al fine di preservare la sicurezza di clienti e dipendenti. La società continuerà a mantenere il contatto con agricoltori, allevatori e contoterzisti utilizzando un nuovo marketing mix di strumenti tradizionali e digitali». Gli eventi degli ultimi mesi hanno profondamente cambiato il contesto in cui ci troviamo – prosegue il comunicato stampa – ora più che mai è necessario porre al centro dell’attenzione la tutela della salute. «I mercati e le abitudini quotidiane stanno vivendo un periodo di profonda trasformazione – ha dichiarato Marzio Devalle, amministratore delegato di John Deere Italiana –. Noi abbracciamo questa spinta al cambiamento con la necessità di adottare un nuovo approccio di marketing; in tal senso John Deere Italiana ha deciso di non partecipare alla prossima edizione di Eima a febbraio 2021».

E in un successivo comunicato, il Cervo ha annunciato che non prenderà parte a nessuna fiera internazionale dedicata all’agricoltura e alla cura del verde che si terrà in Europa e nei paesi Cis durante l’anno fiscale John Deere 2021 (dal 1° novembre 2020 al 31 ottobre 2021). Dunque, nel 2021 salterà anche la partecipazione al Sima di Parigi, mentre rimane in pista Agritechnica.

Nuovo approccio

Sul versante Agco, la corporation americana ha reso noto di essere in una fase di modifica del suo approccio marketing verso un mix di eventi ibridi e virtuali in risposta alla pandemia di Coronavirus. Perciò non parteciperà alla manifestazione Eima International 2021 di Bologna. «Nonostante Eima abbia costituito una parte preziosa dei nostri piani di marketing negli anni, abbiamo deciso di sospendere la nostra partecipazione alla luce della situazione instabile creata dalla pandemia di Coronavirus» – afferma Torsten Dehner, Senior Vice President, General Manager, Europa/Medio Oriente. A seguito della situazione corrente, i brand Agco in Europa e nel Medio Oriente Fendt, Massey Ferguson e Valtra stanno puntando a un crescente coinvolgimento nel digitale al fine di dialogare in forma sempre più innovativa con clienti e audience di riferimento. «Stiamo ascoltando i nostri clienti: la mentalità degli agricoltori sta cambiando, come risultato della pandemia di Coronavirus, e i nostri brand stanno rispondendo con eventi virtuali come il lancio della Nuova Era Massey Ferguson del 24 luglio, il lancio digitale di prodotto Valtra del 27 agosto ed eventi ibridi come il Lancio Digitale di Prodotto Fendt per i clienti e concessionari in programma per il prossimo ottobre – continua Dehner –. Di conseguenza i nostri brand forniranno esperienze digitali omnicanali e individuali al fine di dialogare con i clienti in maniera più olistica, come il tour MF Experience, il ValtraSmartTour e il FendtONE Roadshow».

Niente Eima 2021 per John Deere e Agco - Ultima modifica: 2020-09-05T10:10:27+02:00 da M&MA Macchine e Motori Agricoli

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome