John Deere, primo semestre a gonfie vele

Dopo i primi sei mesi l'utile netto del Cervo è quasi triplicato rispetto al pari data 2020, a conferma di una positiva situazione del mercato e di un miglioramento che coinvolge trasversalmente divisioni e aree geografiche

Deere & Company ha registrato un utile netto di 1,790 miliardi di dollari per il secondo trimestre, conclusosi il 2 maggio 2021, corrispondenti a 5,68 dollari per azione, rispetto a un utile netto di 666 milioni, corrispondenti a 2,11 dollari per azione, registrati nel secondo trimestre dello scorso anno conclusosi il 3 maggio 2020.

Nei primi sei mesi dell’anno l’utile netto di Deere & Company è stato di 3,013 miliardi di dollari, corrispondenti a 9,55 dollari per azione, rispetto a 1,182 miliardi di dollari, corrispondenti a 3,73 dollari per azione, dell’equivalente periodo 2020.

Le vendite nette e il fatturato a livello mondiale sono cresciuti del 30% nel secondo trimestre 2021, raggiungendo i 12,058 miliardi di dollari, e del 25% nei primi sei mesi, toccando i 21,170 miliardi di dollari.

Le vendite nette della divisione attrezzature sono state di 10,998 miliardi di dollari nel secondo trimestre e 19,049 miliardi di dollari nei primi sei mesi dell’anno, rispetto agli 8,224 miliardi e 14,754 miliardi degli equivalenti periodi 2020. Il margine operativo di questa divisione, pari al 19,5%, evidenzia l’efficace implementazione e il positivo impatto delle strategie aziendali.

Dati finanziari Deere & Company (milioni di dollari)
Secondo Trimestre Primo Semestre
2021 2020 var. % 2021 2020 var. %
Vendite nette e fatturato 12.058 9.523 30% 21.170 16.884 25%
Utile netto 1.790 666 169% 3.013 1.182 155%
Azioni interamente diluite 5,68 2,11 - 9,55 3,73 -

 

John May

«Grazie a un altro trimestre dalle eccellenti performance John Deere ha chiuso la prima metà dell'anno con prospettive decisamente incoraggianti – ha dichiarato John C. May, presidente e amministratore delegato di Deere&Company –. Questi risultati sono frutto delle performance di tutte le nostre divisioni e rispecchiano un mercato mondiale delle macchine per l’agricoltura e le costruzioni decisamente in salute. La nostra strategia operativa Smart Industrial continua ad avere un impatto significativo sulle performance aziendali e allo stesso tempo consente ai nostri clienti di lavorare in modo più redditizio e sostenibile».

Outlook 

Si prevede che l’utile netto di Deere & Company per l'anno fiscale 2021 si attesterà fra i 5,3 e i 5,7 miliardi di dollari.

Per il segmento Agricoltura & Turf nel 2021 è prevista una crescita fino al 25% in Usa e Canada (agricoltura estensiva), fino al 10% in Europa e fino al 20% in Sudamerica (trattori e mietitrebbie), mentre in Asia ci si attende "solo" una leggera crescita.

«Le performance aziendali sono eccellenti, ma nel corso dell’anno ci aspettiamo una crescita delle pressioni sulla supply chain – ha dichiarato May –. Stiamo lavorando a stretto contatto con i nostri principali fornitori per assicurare la disponibilità dei ricambi e componenti necessari ai nostri clienti dei settori agricolo e construction. Malgrado queste possibili difficoltà l’anno 2021 si prospetta di segno decisamente positivo per John Deere e siamo convinti di essere nella posizione ideale per continuare a creare anche in futuro sempre maggiore valore per i nostri clienti e stakeholder».

 

John Deere, primo semestre a gonfie vele - Ultima modifica: 2021-07-09T10:09:03+02:00 da M&MA Macchine e Motori Agricoli

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome