Frandent passa in mani francesi

Il gruppo Burel ha acquisito la maggioranza dell'azienda torinese. Previsto nel 2025 il completamento dell'operazione

In data 1° luglio 2021, il gruppo Burel ha acquisito la maggioranza di Frandent Group, società con sede a Osasco (To), attiva nella progettazione e produzione di macchine agricole. L'accordo prevede inoltre la successiva acquisizione, nel 2025, della restante parte delle quote ancora in capo al fondatore Ezio Bruno. Questa operazione è parte del progetto "Farming Together", che mira a consolidare la presenza del gruppo Burel in Europa.

Partnership nata nel 2001

L’acquisizione è frutto di una partnership nata nel 2001. Frandent Group è infatti attiva, tra le altre, nella produzione di erpici rotanti da 3,00 m a 8,00 m per il marchio Sulky.
Storicamente, i produttori di seminatrici non disponevano del know-how necessario alla fabbricazione di erpici rotanti e viceversa.

In seguito, con l'introduzione delle seminatrici combinate, i produttori hanno ritenuto necessario includere nella propria offerta soluzioni in grado di integrare seminatrice ed erpice.

È per questo motivo che, nel 2001, il gruppo Burel ha iniziato a collaborare con l’italiana Frandent Group, con l'obiettivo di offrire combinazioni di seminatrici integrate. Dall'inizio della partnership, Frandent Group ha prodotto oltre 10.000 erpici rotanti per il marchio Sulky.

Frandent Group è inoltre riconosciuta per la vasta gamma di attrezzature per la fienagione. Infatti, la società è specializzata nella produzione di 23 modelli di spandivoltafieno e ranghinatori-andanatori da 2,00 m a 8,40 m di larghezza.
Questo accordo garantisce, da un lato, a Ezio Bruno, proprietario e amministratore della società, la continuità all'attività di Frandent Group e, dall’altro, a Sulky di assicurare la produzione dei propri erpici rotanti associati alle seminatrici Tramline, Master, Progress e TF anche in futuro.

Julien Burel (a sinistra) ed Ezio Bruno

Entrambi gli imprenditori si dichiarano soddisfatti dell'accordo, il quale contribuisce a garantire la continuità di Frandent Group in Italia. «Siamo felici di accogliere Frandent Group nella nostra famiglia – ha commentato Julien Burel, presidente del Gruppo Burel. Frandent Group possiede un vero know-how e una competenza riconosciuta nel campo degli utensili a motore. Ci auguriamo così di consolidare e sviluppare questa attività in Italia».
«Sono molto soddisfatto di vedere la mia impresa famigliare entrare a far parte di un gruppo famigliare – ha aggiunto Ezio Bruno, presidente di Frandent Group –. La storia di Frandent Group iniziata da mio padre proseguirà nel tempo e la cessione al gruppo Burel ci permetterà di assicurare il futuro della società. Accompagnerò questa transizione per garantirne il successo».


IL GRUPPO BUREL
Il gruppo BUREL è specializzato nella progettazione, produzione e commercializzazione di macchine agricole per la preparazione del terreno, la semina e la concimazione.
• 3° generazione: il gruppo famigliare è diretto da Julien Burel, nipote di Fabien Burel che ha fondato l'azienda nel 1936
• Oltre 250 dipendenti
• 3 siti produttivi in Francia (Chateaubourg (35), Carvin (62) e Fontenay (28))
• 1 centro di formazione agronomica, situato in una fattoria nella Loira Atlantica
• 1 centro di ricerca a Chateaubourg (35)
• 3 uffici di progettazione (oltre il 5% del fatturato è dedicato alla ricerca)
• Oltre 4.000 macchine prodotte all’anno
• 55 milioni di fatturato
• 1/3 della produzione rivolto all’export.
• Commercializzazione dei propri prodotti in oltre 45 paesi
• 3 marchi: Sulky – Sky Agriculture – Prolog
• Oltre 450.000 macchine prodotte dalla fondazione del gruppo
• Farming Together, slogan che riunisce tutti i marchi del gruppo e canale Youtube che promuove l'agricoltura

LA SOCIETÀ FRANDENT GROUP

  • Costituita nel 1977
  • Situata a Osasco (To) in Italia
  • Costruzione di un nuovo stabilimento nel 2006
  • Stabilimento all’avanguardia, rivestito di pannelli solari e dotato di un riscaldamento a pavimento alimentato da una caldaia a biomassa
  • Gamma di 74 erpici rotanti da 0,90 m a 8,00 m di larghezza
  • Gamma di 23 spandivoltafieno e ranghinatori-andanatori da 2,00 m a 8,40 m di larghezza
  • Oltre 1.000 macchine prodotte solo nel 2020
  • 10 milioni di fatturato
Frandent passa in mani francesi - Ultima modifica: 2021-07-30T12:53:23+02:00 da M&MA Macchine e Motori Agricoli

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome