Cinquant’anni di Ama

Nata nel 1967, l’azienda di S. Martino in Rio (Re) è diventata, mezzo secolo dopo, un gruppo forte di 23 società e mille dipendenti

Cinquant’anni fa nasceva la Ama, azienda che in questo mezzo secolo si è affermata a livello mondiale per la fornitura di accessori e ricambi per veicoli a lenta movimentazione, macchine agricole e per la cura del verde.

Nata nel 1967 a San Martino in Rio (Reggio Emilia) per volontà di Luciano Malavolti, Ama ha ben presto abbandonato lo stampo di società a conduzione familiare, trasformandosi in gruppo negli anni Ottanta, grazie a diverse acquisizioni e nuove costituzioni, e internazionalizzandosi nel decennio successivo con filiali produttive e commerciali in vari paesi. A completare il quadro, l’arrivo in azienda di Alessandro, figlio di Luciano e attuale amministratore delegato del gruppo. Oggi, Ama è una realtà che conta 23 società, 16 stabilimenti (di cui tre all’estero), 14 filiali commerciali estere e un migliaio di dipendenti, che producono i 525mila articoli del listino.

«I primi 50 anni di lavoro – ha commentato Alessandro Malavolti – sono un anniversario importante. Un momento per festeggiare la lunga strada percorsa fino a ora, ma anche per fare un bilancio ragionato e guardare a quanto ancora abbiamo davanti. Sin dall’inizio, infatti, una delle chiavi del successo di Ama è stata continuare a crescere, evolvere, considerando ogni traguardo raggiunto una tappa verso il nostro futuro. Le opportunità sono molte, alcune ancora da scrivere. Il nostro obiettivo è coglierle tutte, senza mai perdere il legame con la nostra storia

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome