MECCANIZZAZIONE

Fendt abbatte il muro dei 500 CV

Per il marchio Agco nuovo record di vendite nel 2013: 17.837 trattori (+20% sul 2012)

 

E' il trattore convenzionale di maggiore potenza mai costruito e Fendt, marchio tedesco del gruppo americano Agco, fa esordire il 1050 Vario da 500 CV a due passi dalla sede di Marktoberdorf in Baviera, in una location particolare, il castello di Neuschwanstein.

Ma per vedere in campo questo colosso, e più in generale gli altri modelli della serie 1000, bisognerà pazientare: non sarà disponibile prima di un anno e mezzo, visto che Fendt dichiara di volerlo testare per altre diverse migliaia di ore. Appuntamento quindi a inizio 2016.

Intanto Peter-Josef Paffen, responsabile di Fendt, e Walter Wagner, a capo dell’engeneering dei trattori, sottolineano gli sforzi fatti dal marchio per arrivare così in alto con le potenze: «Consideriamo – evidenzia Paffen – la serie 1000 (4 modelli di potenza compresa fra 380 e 500 CV, ndr) un vero capolavoro tedesco, pensato però anche per i mercati internazionali: non a caso la carreggiata da 60 pollici (1524 mm) si adatta alle lavorazioni interfilari e alle richieste di Nord America e Australia. E, con un’altezza di 3,60 m e un peso di 14 t il trattore, è più leggero e versatile rispetto alle altre macchine della categoria di potenza da 500 CV».

Nel mondo il mercato dei trattori sopra i 400 CV, secondo Paffen, vale circa 5.000 unità all’anno. In questo particolare segmento Fendt conta di arrivare al 40% di quota di mercato.

La serie Vario 1000 rispetta la fase 4/Tier 4 Finale delle normative sulle emissioni e monta un motore Man, sei cilindri, da 12,4 litri. Completamente rivisitata anche la cabina x5 S già adottata nelle serie 800 e 900 Vario.

Intanto la corsa di Fendt sui mercati non sembra arrestarsi. Il 2013 è stato chiuso con il nuovo record di vendite: 17.837 trattori, oltre 3mila unità (+20%) più del 2012.

 

Allegati

Scarica il file: Fendt abbatte il muro dei 500 CV

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome