Venduto il primo John Deere 9RX in Italia

Il 9RX già al lavoro nelle campagne della Bassa emiliana.
Dall'8 luglio un trattore 9RX posa i cingoli sui terreni emiliani grazie alla collaborazione fra uno dei più importanti contoterzisti della zona e il Consorzio Agrario dell'Emilia

È stato un evento decisamente particolare quello che ha avuto luogo lo scorso 8 luglio sui terreni della Verucchi Achille di Anzola Emilia, una delle più importanti aziende agricole della zona e ormai da diversi anni utilizzatore affezionato delle macchine John Deere. È infatti al contoterzista emiliano che è stato consegnato il primo esemplare della nuova gamma di trattori John Deere 9RX nel corso di una cerimonia tenutasi presso la sede dell'azienda, già proprietaria di un nutrito parco macchine della casa del Cervo che ad oggi comprende una flotta di oltre 20 trattori e numerose macchine da raccolta. Ad arricchire il team Verucchi è in particolare un 9520RX, macchina della potenza massima di ben 572 cavalli che, consegnata all'azienda dal Cae (Consorzio Agrario dell'Emilia), è già da alcune settimane al lavoro sui campi della Bassa emiliana.

Achille Verucchi assieme al figlio Claudio (a destra) con la targa consegnata da John Deere Italiana.
Achille Verucchi assieme al figlio Claudio (a destra) con la targa consegnata da John Deere Italiana.

Caratterizzati da una innovativa configurazione a quattro cingoli progettata per trasferire la potenza a terra con la massima efficacia, i 9RX rappresentano una soluzione ideale per le applicazioni di traino impegnative quali coltivazione, aratura, erpicatura e ripuntatura, applicazioni di semina su vasta scala o anche in operazioni non agricole.Ad equipaggiare il 9520RX, in particolare, è un motore John Deere PowerTech PSS da 13,5 litri, conforme alle norme sulle emissioni Stage IV/Final Tier 4.

I trattori 9RX sono dotati di robusti cingoli Camso Durabuilt Serie 3500 o 6500 resistenti alla foratura con tecnologia Duradrive per una resistenza al carico ottimale sul campo; disponibili con larghezza da 30 o 36 pollici, i cingoli sono progettati per una maggiore durata e per restare entro il limite di 3 m di larghezza totale della macchina (30”).

Come gli altri modelli delle Serie 9R/9RT, i nuovi trattori a 4 cingoli sono disponibili con la brillante trasmissione e18 a cambio fluido con Efficiency Manager per il controllo automatizzato del motore e della trasmissione.

Il 9RX già al lavoro nelle campagne della Bassa emiliana.
Il 9RX già al lavoro nelle campagne della Bassa emiliana.

Progettata con funzioni integrate già disponibili sulla famiglia di trattori Serie 9 di John Deere, la cabina CommandView III gode di un nuovo sistema di sospensione integrata che migliora significativamente la qualità di guida del trattore consentendo un massimo di 10 cm (4 pollici) di corsa verticale.

Nel corso della cerimonia di consegna l'Amministratore Delegato di John Deere Italiana Marzio Devalle ha consegnato al titolare dell'azienda, Achille Verucchi, una targa commemorativa a testimonianza della consolidata partnership in corso ormai da diversi anni fra le due aziende: «la consegna del primo trattore John Deere 9RX sul mercato italiano – ha in particolare sottolineato Devalle – rappresenta un momento altamente significativo sia per le eccezionali caratteristiche di questa nuova serie, sia per la sensibilità mostrata da importanti realtà come Verucchi all'innovazione e ai costanti sforzi profusi da John Deere nel continuo miglioramento delle proprie soluzioni per l'agricoltura. Il consolidato rapporto che ormai da diversi anni lega le nostre aziende, supportato dalla puntuale azione sul territorio del Consorzio Agrario Emilia, rappresenta la migliore testimonianza dell'efficacia di questa alleanza all'insegna di un'agricoltura sempre più moderna, evoluta e produttiva».

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome