Una consegna record per JCB

63 terne JCB 4cx per la Regione Sardegna

63 terne tutte insieme: un colpo d'occhio di quelli che si vedono raramente. È lo si è visto negli ultimi giorni di dicembre 2015 al porto di Cagliari, dove JCB ha consegnato questo eccezionale lotto alla Regione Sardegna. Le 63 terne sono destinate ad altrettanti Comuni, Unioni e Consorzi che le utilizzeranno sul territorio sardo per interventi di manutenzione, tutela e difesa del territorio, protezione civile, ecc.

Si tratta della più importante fornitura di questo genere sul mercato italiano da dieci anni a questa parte. Oltre alla solidità e al prestigio del brand, JCB Italia si è aggiudicata questa importante fornitura soprattutto per avere saputo rispondere in pieno e meglio della concorrenza agli elevati standard del bando di gara pubblico: tra i più importanti, caratteristiche tecniche e costruttive, disponibilità di una rete di assistenza adeguata, capacità di garantire la fornitura in tempi molto ristretti.

In occasione della consegna ufficiale Domenico Matrone, Direttore Generale di JCB Italia, ha dichiarato: «siamo orgogliosi di questa fornitura, che ancora una volta ribadisce il prestigio di JCB non solo nella veste di costruttore di macchine di alta qualità, ma soprattutto di partner affidabile a 360 gradi. L’entità di questo contratto, le specificità dell’allestimento richiesto e le ristrette tempistiche di consegna previste hanno rappresentato un banco di prova senza dubbio impegnativo, ma ancora una volta JCB ha dimostrato la sua capacità di soddisfare con la necessaria reattività le esigenze dei propri clienti, garantendo al tempo stesso una costante e puntuale presenza sul campo grazie alla propria rete di assistenza e servizio».

La versatilità applicativa connaturata in una macchina per sua vocazione multifunzionale come la terna le permette di esplicare le sue molteplici doti anche al di fuori dell’industria delle costruzioni. Fra questi, la gestione del territorio e i servizi ambientali a questa connessi rappresentano sicuramente uno degli ambiti dal potenziale più interessante, a maggior ragione in un contesto geograficamente complesso come quello italiano. E nessuno meglio di JCB, costruttore che vanta la paternità e una indiscussa leadership mondiale in questo segmento di mercato, avrebbe potuto garantire una fornitura dell’importanza di quella consegnata alla Regione Sardegna, e ha visto sbarcare nell’isola dei nuraghi ben 63 terne JCB 4CX.

Come racconta Marino Bazzicalupo, Sales Director South Italy at JCB: «uno dei fattori critici di questa fornitura era senza dubbio rappresentato dai tempi di consegna di un numero così ingente di esemplari, peraltro nel corso di un rilevante aggiornamento produttivo come il passaggio alle motorizzazioni Stage IV/Tier 4Final. Nonostante i vincoli temporali decisamente ristretti siamo comunque riusciti a completare la fornitura nell’arco di un solo mese, dalla produzione all’omologazione e messa su strada».   

Questa commessa, una delle più importanti mai acquisite dal costruttore britannico nel nostro paese, si inquadra all’interno del Programma di Sviluppo Rurale per la Sardegna 2007/2013, il principale strumento di programmazione ed attuazione della strategia regionale in materia di agricoltura e sviluppo rurale.

Come racconta Francesca Loddo, funzionario della Regione Sardegna presso la Direzione generale dell'agricoltura e riforma agro-pastorale, «questa fornitura si inserisce in particolare nell’Azione 3 del PRS, dedicato specificamente ai servizi ambientali, che ha dato origine a un bando rivolto agli Enti Locali al fine di vagliarne le esigenze in termini di strumenti e mezzi necessari alla gestione del territorio e delle eventuali emergenze ambientali. In questo contesto avevamo la necessità di individuare dei fornitori che, oltre a garantire la disponibilità di mezzi affidabili ed efficienti, fossero in grado di garantire tutto il supporto necessario su un territorio per diversi aspetti difficile come quello sardo».

A questo scopo è stato istituito un apposito gruppo di lavoro in seno all’Ente Regione, che ha individuato nella terna - e in particolare nel modello JCB 4CX, equipaggiato per questa particolare fornitura con decespugliatrice a braccio - la macchina più idonea a soddisfare le molteplici necessità che gli enti locali sono chiamati a soddisfare, dal movimento terra ai cantieri stradali passando per le periodiche manutenzioni che un territorio variegato come quello sardo comporta.

«A incidere sulla scelta finale», racconta Salvatore Faedda, funzionario dell’Ente Foreste Sardegna distaccato alla Protezione Civile, «che metterà a disposizione di 63 Comuni della Regione Sardegna uno strumento di lavoro versatile ed efficace come la terna - è stata, oltre alla riconosciuta qualità delle macchine JCB, la capacità del costruttore britannico di garantire un puntuale e tempestivo servizio di assistenza grazie alle sue strutture presenti sul territorio, presupposto necessario a una gestione ottimale di un parco macchine di così notevole entità».

In questa particolare occasione la JCB 4CX con motorizzazione Stage IV/Tier 4 Final è stata consegnata in un allestimento ad hoc che, oltre a comprendere l’attrezzatura sopra citata, ha previsto l’adozione di alcuni accorgimenti fra cui un kit di sollevamento con contrappeso maggiorato, linea idraulica supplementare e benne addizionali sia in versione normale che trapezoidale. Oltre ai manager JCB citati, alla consegna hanno presenziato Giovanni Pelizza, Direttore Marketing JCB, che ha affiancato i funzionari regionali nella fase di presa possesso e fornito le nozioni di base sul funzionamento della macchina, e Massimo Carboni della Gianni Carboni srl, dealer JCB per la Sardegna.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome