Olimac DragoGT premiata a Savigliano

La testata del gruppo piemontese ha vinto il concorso Novità Tecniche alla fiera cuneese

A pochi mesi dalla presentazione mondiale avvenuta all’Agritechnica di Hannover, DragoGT, il nuovo spannocchiatore mais Olimac, ha già collezionato tre importanti riconoscimenti: premio Innovazione Tecnica alla Fieragricola di Verona e al Fima di Saragozza e vincitore del concorso Novità Tecniche alla Fiera Nazionale della Meccanizzazione Agricola di Savigliano che si è svolta dal 17 al 20/3/2016.

Dopo anni di ricerca, progettazione e prove in campo nelle più estreme condizioni di lavoro, tre mesi fa Olimac ha lanciato DragoGT nei mercati di tutto il mondo. Nonostante il periodo non propriamente brillante del mercato, Olimac ha riscontrato un’eccezionale risposta da parte dei contoterzisti e agricoltori che hanno riconosciuto in DragoGT una macchina capace di incrementare la produttività di raccolta, i profitti e facilitare il loro lavoro. L’azienda sta quindi ricevendo ordini da tutto il mondo e anche dall’Italia: la conferma che i mercati premiano sempre l’innovazione e la superiore qualità.

DragoGT è un vero concentrato di novità tecnologiche brevettate e fornisce prestazioni fino ad oggi mai raggiunte da nessun’altra testata mais. Unico al mondo DragoGT è dotato di piatti spannocchiatori ammortizzati a regolazione automatica (brevetto mondiale Olimac): i piatti sono dotati di uno speciale dispositivo ammortizzatore che attutisce l’impatto delle pannocchie sui piatti stessi. Il distacco avviene dolcemente, si evitano perdite di chicchi tra i piatti e le pannocchie non rimbalzano fuori. Inoltre, l’apertura dei piatti spannocchiatori si adegua automaticamente e simultaneamente alle diverse dimensioni degli steli del mais con funzionamento indipendente su ciascuna fila. L’operatore non deve compiere nessuna regolazione. Rispetto ai normali spannocchiatori presenti sul mercato, i vantaggi sono evidenti: il raccolto è totale, senza perdite di granella e pannocchie e i profitti crescono.

Unico al mondo, DragoGT è dotato di un doppio trinciastocchi effetto forbice che consente un doppio sminuzzamento degli stocchi (brevetto mondiale Olimac): la trinciatura è molto più fine rispetto a quella di tutti gli altri trinciastocchi, e il prodotto a terra si decompone più rapidamente.

DragoGT raccoglie inoltre senza problemi tutto il mais allettato: è infatti dotato di una coclea iperdimensionata (la più grande del settore) che consente una maggiore velocità di avanzamento nel mais allettato e secco: sono così eliminate le ostruzioni e la perdita di granella e si può utilizzare la mietitrebbia al massimo delle prestazioni. L’angolo di lavoro del gruppo-fila rispetto al terreno è di soli 18°. Questa speciale caratteristica contribuisce anch’essa alla raccolta del mais allettato ed evita che le pannocchie rimbalzino fuori dalla macchina.

Un’altra esclusiva di DragoGT è l’utilizzo di ingranaggeria conico-spiroidale di derivazione automobilistica che garantisce una totale trasmissione della potenza. Nei normali spannocchiatori è presente una sola frizione che interviene per i vari movimenti. DragoGT invece dispone di quattro frizioni, ognuna tarata per uno specifico movimento: si garantisce così più performance e più sicurezza.

Con questa macchina, che è caratterizzata da molte altre innovazioni esclusive, Olimac conferma la propria leadership tecnologica mondiale nel settore delle macchine per la raccolta del mais.

Lo spannocchiatore ad alte prestazioni DragoGT si affianca al Drago2, il noto “spannocchiatore Intelligente”, campione di vendite e oggi ancora più performante. Per raggiungere questi risultati di eccellenza, Olimac ha perseguito la filosofia della ricerca e dei grandi investimenti strutturali e tecnologici, dando vita ad un complesso industriale totalmente robotizzato e automatizzato, unico nel panorama mondiale del settore.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome