MECCANIZZAZIONE

Motori, Jcb e Kohlerin partnership

La casa inglese ha siglato un accordo con il produttore leader a livello mondiale per la fornitura di propulsori destinati alla propria gamma compatta

Jcb è passata in pochi anni dal ruolo di brand esordiente, a quello di produttore globale tra i più innovativi nella produzione di motori.
A partire dal primo motore prodotto nel Regno Unito nel novembre 2004, in pochi anni la produzione è stata estesa allo stabilimento Jcb India a Ballabgarh e, a oggi sono più di 250mila i motori prodotti dalla casa inglese a livello globale.
Jcb ha messo in produzione quest’anno l’innovativo motore Jcb Ecomax, che risponde alle normative EU Stage IIIB/US Tier 4 Interim in materia di emissioni senza necessità di filtro antiparticolato diesel (Dpf) o post trattamento esterno dei gas di scarico.
Ora Jcb ha annunciato la prossima adozione su molte delle sue linee di macchine compatte di una serie di motori Stage IIIB/Tier 4 Final realizzati da Kohler Global Power Group.
I motori Kohler raffreddati ad acqua a iniezione diretta (Kdi) - che verranno marcati Jcb Diesel by Kohler - ottemperano anch’essi al prossimo stage della normativa sulle emissioni senza necessità di filtro antiparticolato diesel (Dpf).
La prima macchina Jcb a essere equipaggiata con il nuovo motore - un Jcb Teletruk 35D 4x4 (nella foto) - è stata presentata al salone Rwm dedicato alla gestione rifiuti all’interno del Nec di Birmingham.
Il direttore del Programma Motori Jcb Alan Tolley ha dichiarato: «La decisione di collaborare con Kohler per sviluppare i motori per le macchine compatte è stata guidata dalla sinergia tra le tecnologie utilizzate sia da Jcb che da Kohler per raggiungere le soglie fissate dalla normativa Tier 4 Final. La capacità dei motori Kohler di ottemperare a queste specifiche senza necessità di un ingombrante Dpf è infatti pienamente in linea con la nostra strategia di sviluppo dei motori, e consente ai nostri progettisti la massima flessibilità quando si tratta di raggiungere gli obiettivi dimensionali previsti».
I motori Kohler, di costruzione europea, saranno progressivamente introdotti sulle seguenti macchine compatte Jcb: la gamma di midi escavatori; il Teletruk TLT35D; le pale gommate compatte 406 e 409; le minipale gommate 135, 155, 175, 190 e 205 e le cingolate 190T e 205T; le pale gommate articolate TM180 e TM220.
Generosa erogazione di coppia I motori Kohler Kdi scelti da Jcb utilizzano un sistema di iniezione common rail a 2.000 bar di pressione, ricircolo dei gas di scarico (Egr), quattro valvole per cilindro e un catalizzatore di ossidazione diesel (Doc) all’interno del sistema di scarico. Il consumo di carburante è ridotto fino al 15% rispetto a un motore di potenza simile dotato di pressioni di iniezione più basse e un Dpf.
La gamma comprende: due motori da 1,9 litri a tre cilindri, il Kdi 1903m e il Kdi 1903TCR, che erogano rispettivamente 31 kW (41 Cv) con 133 Nm di coppia e 42 kW (56 Cv) con 225 Nm di coppia; due motori da 2,5 litri a quattro cilindri, modelli Kdi 2504M e Kdi 2504TCR, che erogano rispettivamente 36,4 kW (48,8 Cv) con 170 Nm di coppia e 55,4 kW (74 Cv) con 300 Nm di coppia. I motori soddisfano gli standard Jcb, con intervalli di manutenzione a 500 ore su tutti i modelli.
Marco Bersellini, managing director di Jcb Italia, ha dichiarato: «L’accordo relativo ai motori per diverse linee di macchine compatte testimonia il constante impegno di Jcb verso il miglioramento della gamma. La scelta dei motori Kohler, in particolare, si inserisce nel programma di sviluppo motori di Jcb che ottempera alla normativa sulle emissioni con soluzioni innovative che non richiedono filtri Dpf».
Giuseppe Bava, amministratore delegato della Business Unit motori diesel di Kohler, ha dichiarato: «L’innovazione è un filo conduttore nella progettazione di questa nuova famiglia di motori Kohler, che sono dotati di una tecnologia altamente avanzata per una combustione pulita ed emissioni limitate senza l’uso di sistemi di post trattamento. La famiglia di motori Kdi è progettata per essere compatto, ma offre le migliori prestazioni della sua categoria».
Tom Cromwell, presidente di Motori Kohler, ha aggiunto: «Kohler è estremamente orgogliosa di essere stata scelta come partner per la fornitura di motori a Jcb destinati a una vasta gamma di macchine edili, che saranno equipaggiate con i motori Kohler Kdi. Rispecchiando i significativi investimenti effettuati da Kohler su innovazione e tecnologia del motore diesel, questi motori compatti consentono alle macchine di soddisfare le rigorose normative EU Stage IIIB e EPA Tier 4 sulle emissioni finali senza l’uso di un Dpf, offrendo allo stesso tempo un notevole risparmio di carburante per i clienti Jcb. Ciò si allinea perfettamente con la strategia globale Jcb in ambito motoristico».

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome