MECCANIZZAZIONE

Laverda, due miss in fiera

Nuova cabina, nuovo design, nuovo logo

Un’immagine e contenuti del tutto innovativi
quelli che ha presentato Laverda in occasione dell’Eima, esemplificati dalla
Serie M 400. «Laverda è l’unico marchio di mietitrebbie ad avere una fabbrica
in Italia», ha ricordato l’amministratore delegato di Laverda Francesco Quaranta, accompagnato per
l’occasione da un’ospite d’eccezione, Giusy
Buscemi
, miss Italia 2012. Una miss che ha svelato un’altra regina, la
versione M 410 esposta in fiera, che fa parte della nuova serie M 400 caratterizzata da un design
estremamente curato e da svariate soluzioni tecniche tra cui: nuova
gestione elettronica grazie a TechTouch
Terminal per un controllo immediato e totale delle funzioni della
macchina; nuova leva multifunzione ergonomica Powergrip, integrata nel bracciolo del sedile per la massima
comodità d’utilizzo; motori ecologici fase III/B Agco Power a tecnologia Scr e Doc per consumi minimi, massima
economia di esercizio, durata prolungata nel tempo e ridotte emissioni
nell’atmosfera; piattaforma di taglio Free
Flow e Power Flow per
rendere più semplice e redditizia la raccolta di ogni prodotto; Gsax (Ground Self Alignment Extra)
per un taglio intelligente; Pfr (Prepare
and Feeding Roller) per un’alimentazione regolare e costante; Mcs Plus (Multi Crop Separator Plus)
per un’efficace e delicata trebbiatura e separazione; crivelli Hcd (High Capacity Design) regolabili elettricamente dalla cabina, con il vantaggio di un
controllo continuo sul recupero della granella. Questi sono gli elementi che,
insieme alla cabina Skyline Cab e
al nuovo look, garantiscono prestazioni sempre
più elevate e rendimenti sempre maggiori.

Sette i modelli rispettivamente a 6 e 5
scuotipaglia: M 410 ed M 400 per il lavoro in pianura, M 410 Riso ed M 400 Riso, con battitore, controbattitore ed elementi antiusura
specifici per il riso, e cingolatura, M
410 LC e M 400 LC, con
l’esclusivo sistema di livellamento Levelling Concept ad azione laterale per un
assetto ottimale della macchina su pendenze trasversali fino al 20%, e infine M 400 LCI (Integrale) per pendenze del
30% in salita e del 10% in discesa, oltre al 20% trasversale.

All’interno
della nuova cabina Skyline Cab
l’operatore si trova nel massimo del comfort e in una posizione di guida
ideale: sedile a sospensione pneumatica e con alto schienale, ampio spazio per
le gambe e volante completamente regolabile. Il climatizzatore automatico, il comodo
sedile passeggero, il frigorifero portatile rendono il lavoro quotidiano
davvero piacevole. Ottimo anche l’isolamento acustico di Skyline Cab, ottenuto
con l’impiego di una pellicola Pvb,
materiale innovativo e altamente insonorizzante, utilizzato per le vetrate
della cabina, e con una tecnologia all’avanguardia. La nuova consolle
garantisce inoltre un’operatività semplificata e una gestione ottimale di ogni
funzione, raggiungendo due obiettivi: maggior benessere per l’operatore e
maggiore efficienza nel lavoro. Nella nuova Skyline Cab l’accesso alle
principali funzioni operative avviene direttamente attraverso i comandi
collocati sul bracciolo del sedile, utilizzando la leva multifunzione Powergrip, il TechTouch Terminal, gli interruttori a levetta e la confortevole
tastiera comandi a pressione. Disponibili come optional: lettore CD, sistema
satellitare Gps e computer “Ceres 8000 i” per il monitoraggio delle prestazioni
e dell’umidità del prodotto. Nuova l’introduzione di un importante accessorio,
il Multimedia Navigation “NY 800” dotato
a sua volta di display touchscreen a colori da 6.2 pollici, navigatore, radio,
lettore CD e DVD, due porte usb e ingresso scheda SD e AV-IN (audio-video),
tecnologia Bluetooth.

L’ampia superficie vetrata del parabrezza e i
cristalli laterali, dai montanti ben dimensionati e ben posizionati, della
Skyline Cab offrono una visibilità a tutto campo, resa ancora più agevole dagli
ampi retrovisori laterali,
regolabili elettricamente. I fari H9 orientabili,
di grande intensità, consentono inoltre all’operatore della nuova Serie M 400
una visibilità chiara e completa anche di notte. Ogni componente della macchina
e ogni fase di lavoro è sotto gli occhi dell’operatore: dalla piattaforma di
taglio al canale elevatore nella parte anteriore, al tubo di scarico posto
lateralmente, al serbatoio granella posteriore controllabile anche visivamente
attraverso l’oblò in cabina. Se questo non bastasse, è possibile vedere anche
di più: la macchina è equipaggiata, standard, di telecamera posteriore. Un sicuro vantaggio dato che, sia per gli
spostamenti in avanti sia per quelli in retromarcia, la telecamera permette di
controllare eventuali punti morti, offrendo una guida del veicolo ancora più
sicura.

Da segnalare infine il TechTouch Terminal, un terminale
di controllo sviluppato in modo specifico per le funzioni necessarie alla
mietitrebbia. L’operatore può interagire con il terminale sia sfiorando lo
schermo (tecnologia touch screen) sia attraverso il comando rotatorio e
i pulsanti di navigazione posti sul lato del monitor. Lo schermo da 10,4
pollici garantisce un monitoraggio e un controllo dettagliato della macchina
grazie a un menu multilingue a struttura orizzontale che permette di spaziare
velocemente fra i diversi sottomenu e visualizzare fino a 4 schermate
contemporaneamente. Adattandosi automaticamente alla luminosità dell’ambiente,
lo schermo antigraffio ad alta risoluzione assicura sempre una visualizzazione ottimale
sia di giorno che di notte. Il display può essere personalizzato in modo da
avere una visione a schermo intero (per videocamera) o una visualizzazione a 4
schermate a seconda delle necessità e delle preferenze dell’operatore.
L’interfaccia grafica, semplice e intuitiva, adotta la medesima logica di
comando e di controllo per tutte le applicazioni e un menu chiaro con simboli
immediatamente comprensibili per un agevole orientamento. Tutte le regolazioni,
sia quelle preinstallate, sia quelle personalizzate dall’operatore, possono
inoltre essere memorizzate e rinominate più volte in caso di modifica.

Dunque, nuova cabina, nuovo design, nuovo logo
e adesso anche nuovo sito
Laverda (www.laverdaworld.com)
, realizzato per
essereancora più utile, pratico e semplice nella navigazione e nella
ricerca.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome