Sima: robot e genomica

All’espansione Delle Macchine Senza Conducente Agli Sviluppi Della Genetica: Si Delineano Le Aree Con Cui Il Salone Francese Proverà A Immaginare L’agricoltura Tra Dieci Anni

Dal trattore-robot alla bioeconomia, senza dimenticare i progressi della genetica e l’avanzata, ormai inarrestabile, dell’informatica. Si va precisando il programma di lavoro per Innovation First #2, il salone tematico che Sima dedicherà, anche nella prossima edizione, all’innovazione e in particolare al futuro del settore, con il significativo titolo di “Essere agricoltore tra 10 anni “. Quattro, in particolare, le aree tematiche scelte. In primo luogo l’informatica: stante la crescente importanza anche in ambito agricolo, esiste la possibilità che gli agricoltori si trasformino in produttori di dati? Secondo tema, senza dubbio sentito dal settore, è quello della robotica, ormai in fase di piena espansione anche nel settore primario, al punto che i robot potrebbero rimpiazzare gli attuali trattori e macchine operatrici, rendendo superflua la presenza di un operatore a bordo. C’è poi la bio-economia, con il tentativo, sempre crescente, di produrre in azienda l’energia di cui c’è bisogno per i processi di coltivazione e trasformazione. Da ultimo è impossibile dimenticare la genetica, sia sul versante vegetale, con la messa a punto di nuove varietà, sia su quello animale, che potrebbe ottenere un importante impulso dalla selezione spinta e soprattutto dalla conoscenza del genoma.

All’interno dell’area dedicata all’innovazione, fanno sapere gli organizzatori, vi saranno spazi per le scuole di ingegneria, un’area per le start-up, le testimonianze degli agricoltori più innovativi e altro ancora.

Leggi l’articolo completo su Macchine e Motori Agricoli n. 9/2016 - L’edicola di Macchine e Motori Agricoli

 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome