Nuovo centro logistico per Kuhn

Investiti 17 mln di euro nell’unità produttiva di Saverne (Francia)

Kuhn investe nell’unità produttiva di Saverne (Francia) per adeguarla al crescente numero di modelli e alle dimensioni dei prodotti.

Dopo aver creato nel 2008, a Monswiller, la seconda unità produttiva del gruppo in Alsazia dedicata all’assemblaggio delle grandi macchine, Kuhn raggiunge oggi un nuovo traguardo per rispondere alle sfide del futuro e alle esigenze della sua clientela internazionale, riorganizzando e modernizzando la logistica interna. Questo importante progetto rappresenta un investimento di circa 17 milioni di euro e riguarda la storica unità produttiva di Saverne che occupa oggi oltre 1.200 addetti.

La nuova struttura logistica, denominata “Central Logistic Center”, sarà un complesso moderno di quasi 10.000 mq e 20 m d’altezza che sostituirà i vecchi edifici già demoliti. Assicurerà la ricezione e lo stoccaggio di 18.000 referenze di pezzi e componenti provenienti dai fornitori e dalle altre unità produttive del gruppo. Il valore di tale nuova struttura consisterà nella sua capacità di approvvigionare gli stabilimenti di fabbricazione e montaggio nel momento più opportuno, in modo sempre più preciso e regolare, con le necessarie quantità.

L’obiettivo del progetto è quello di consentire all’azienda di reagire ancora più rapidamente alla domanda dei clienti e di produrre esattamente quanto serve nel momento opportuno, liberando così, all’interno degli stabilimenti, gli spazi dedicati allo stoccaggio che saranno trasformati in aree produttive di valore aggiunto. Verranno implementate moderne tecnologie di movimentazione (inclusa l’installazione di sistemi automatici di stoccaggio e rifornimento materiale della capacità di 32.000 collocazioni) e i migliori software di gestione, per consentire le più elevate prestazioni e le ottimali condizioni di lavoro ai magazzinieri e ai carrellisti che assicureranno il funzionamento quotidiano del Centro Logistico.

Il Centro logistico diventerà operativo nel corso del secondo trimestre 2017.

 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome