Boom di fatturato per Carraro Agritalia

Carraro Agritalia è cresciuta del 74,5% nei primi tre mesi del 2015

In occasione del “Carraro Spring Meeting”, che ha visto la presenza in Agritalia, a Rovigo, di oltre 80 manager del gruppo di tutto il mondo, il presidente, Enrico Carraro, ha sottolineato le ottime performance proprio dello stabilimento di Carraro Agritalia, che negli ultimi mesi ha ottenuto risultati molto importanti sia sul fronte del mercato sia sul fronte del prodotto. Tale andamento è confermato anche dai numeri del primo trimestre che vedono l’azienda registrare un fatturato pari a 33,6 milioni di euro (1.225 trattori) in crescita del 74,2% rispetto al 31 marzo 2014 (19,3 milioni di euro, 730 trattori). Nel corso di tale riunione il presidente ha inoltre ribadito il ruolo strategico di Agritalia all’interno del gruppo. L’azienda si conferma oggi, riferiscono dalla sede, a livello internazionale quale centro d’eccellenza nella progettazione e produzione di trattori specializzati per i settori del frutteto e del vigneto, collaborando a stretto contatto con i principali costruttori mondiali quali John Deere, Massey Ferguson e Claas. I nuovi prodotti lanciati nella seconda parte del 2014 hanno avuto un buon successo consentendo ai clienti terzi e ad Agritalia stessa di migliorare le proprie quote di mercato e ciò si è tradotto in un portafoglio ordini soddisfacente per l’anno 2015.
Inaugurazione del Museo
In occasione di Expo 2015, inoltre, il 22 maggio presso lo stabilimento di Rovigo è stato inaugurato il Museo del Trattore Carraro. Un angolo di storia dove sarà possibile rivivere il percorso iniziato con la produzione di autoseminatrici, dalla cui evoluzione sarebbero poi venuti alla luce i primi modelli di trattori a due e successivamente quattro ruote motrici. Quest’area espositiva è dedicata a Oscar Carraro, figura di spicco della famiglia Carraro, che negli anni Cinquanta ebbe il coraggio e lo spirito innovativo di mutare il corso produttivo dell’azienda familiare, vedendo nell’evoluzione della seminatrice meccanica ciò che poi si sarebbe dimostrato essere il trattore moderno che oggi conosciamo. L’azienda, da allora, ha avuto un percorso di crescita continua, segnato da modelli di trattori che si sono succeduti nel corso del tempo. Sono presenti cinque trattori che simbolicamente hanno scandito il successo dell’azienda.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome